WOW HD AU
All Products
  • All Products
  • Upc/Cat
  • Movies/TV
  • Actor
  • Studio
  • Title
  • Music
  • Album
  • Artist
  • Artist (Lp Only)
  • Label
  • Song
  • Classical
  • Album
  • Person
  • Work
  • Video Games
  • Studio
  • Title
FREE SHIPPING ON EVERYTHING!

Explore

In Stock

Genre

Format

Artists

Actors

Specialty

Rated

Label

Decades

Explore

In Stock

Genre

Format

Artists

Actors

Specialty

Rated

Studio

Decades

Color

Explore

In Stock

Genre

Format

Artists

Actors

Specialty

Rated

Label

Decades

Mystery Experience Electronically

Mystery Experience Electronically

  • By Enrico Bassi
  • Release 3/06/2008
  • Music Genre Electronic
  • Media Format CD
Share Twitter
CD 
Price: $25.25

Product Notes

TRACK LISTING: 1. Night And Day (12:45) 2. Telesterion (6:28) 3. Kykeon (6:14) 4. Within Creation (14:24) ORIGINAL CREDITS: All titles composed, arranged, performed & produced by Enrico Bassi. (2007) All titles, synthesizers & percussions by Enrico Bassi; except guitar parts on "Telesterion" & "Within Creation" by Fabrizio Frangione; ipnotic guitar on "Kykeon" by Fabio Frigo. This Record is dedicated to Professor Albert Hofmann, the great science & philosophical men. ORIGINAL LINER NOTES: Ho cominciato a lavorare a questo progetto nel 2001, i tempi si sono protratti per una serie di studi relativi alle arcane sonorità che questo lavoro avrebbe dovuto acquisire. Nel frattempo, circa un anno fa, ho pubblicato l'album 71°10'21"N, che procede in una direzione completamente diversa, maggiormente intimista e musicalmente meno sperimentale. Tuttavia io racconto delle storie; nel disco precedente mi ero fatto aiutare dalla bella voce di Alice e quindi dai testi, in questo nuovo progetto la musica è totalmente strumentale, bastano i suoni, alcuni particolari arrangiamenti e poche annotazioni per narrare una situazione, una vicenda storica e un concetto filosofico. Il resto lo lascio all'interpretazione che l'ascoltatore vorrà dare alle mie composizioni e soprattutto alle invenzioni soniche. Nelle esibizioni dal vivo di "Estasi", questo il titolo dell'opera che su disco è divenuta poi "MYSTERY EXPERIENCE ELECTRONICALLY PERFORMED BY ENRICO BASSI", abbiamo alternato la musica alla lettura di alcuni testi, prelevati soprattutto dai libri dello scienziato e filosofo svizzero "Albert Hofmann", a cui l'album è anche dedicato. Non m'interessa il fattore scientifico o sociale della sua più famosa e controversa scoperta, quello che mi affascina è la sua parabola filosofica, la ricerca dell'esperienza mistica intesa come ricongiungimento dell'uomo alla natura. Soprattutto m'interessano le estasi spontanee, come quella che lo stesso Hofmann subì in giovane età. Lo scienziato la racconta come un'esperienza fantastica avvenuta nel mese di maggio in una foresta di Martinsberg (Svizzera). Tra il verde del bosco, il sole primaverile, il canto degli uccelli, una luce insolita lo rapì trasportandolo in una dimensione interiore di pace e di esultante appartenenza. Quel rapimento durò poco e rimessi i piedi a terra, il giovane Albert provò un forte turbamento per non aver potuto assaporare quella straordinaria sensazione più a lungo. Probabilmente senza saperlo, aveva vissuto quella che i santi e le persone profondamente spirituali chiamano "Unio Mystica". Incredibile coincidenza, alcuni decenni dopo, divenuto un affermato chimico farmaceutico, Hofmann scoprì accidentalmente una sostanza che potrebbe in alcuni casi pilotare la psiche umana verso un'estasi artificiale, sostanza divenuta inizialmente un farmaco, "il Delysid", ed in seguito una droga, conosciuta come LSD e bandita in tutto il mondo. Nell'esecuzione dal vivo del quarto brano (Within Creation) ad esempio, narro di un'esperienza straordinaria vissuta in maniera spontanea, senza quindi alcuna costrizione derivante d'aditivi chimici. Questa poesia recita di un uomo in riva al mare; nell'abbandono di se stesso alla percezione di ciò che lo circonda, quest'uomo scopre di essere parte integrante del mondo, non è più particella vivente e il creato al di fuori; ormai rapito dal tutto, diviene onda, suono e colori del mare e del cielo. E' un altro esempio di "Unio Mystica" poiché in quel particolare momento di grazia, quell'uomo diviene finalmente gioioso, tranquillo ed estremamente felice. Come anticipavo, i quattro brani che compongono l'opera, quaranta minuti di musica, non vogliono essere la rappresentazione di un evento psicotropo o allucinogeno indotto dalla droga, anche se alcuni avranno da obbiettare che il musicista sia tornato alla fase più visionaria della sua esperienza... "non si può imparare a camminare sull'acqua in un solo giorno", ammoniva Kerouac. Mi sono ritrovato così a rappresentare in musica quello che succedeva ad Eleusi, città ellenica a 14 miglia da Atene, a partire dal 1500 a.C., sino alla fine del quarto secolo dopo Cristo, quando il re dei Goti fece distruggere il tempio di Demetra e i monaci cristiani cominciarono a convertire la popolazione pagana. Il grande mistero di Eleusi era conservato nel tempio dedicato alla stessa Demetra, risiedeva per l'esattezza nel "Telesterion". Al suo interno alcuni sacerdoti, denominati Ierofanti, somministravano una misteriosa bevanda agli iniziati. Il Mito della rivelazione, prevedeva la caduta negli inferi e l'ascesa al paradiso per trovare la pace del corpo e la ben più importante salvezza dell'anima. Al di la del mito pagano, la vicenda di Demetra e del culto ad essa riserbato, possono insegnarci molte cose ancora oggi. Non è il "ciceone", la bevanda sacra presumibilmente allucinogena, ad interessarci ma il messaggio che l'intera vicenda ci tramanda. Hofmann ebbe modo di narrare gli studi relativi ai "Misteri Eleusini", svolti assieme al ricercatore "Kerényi", all'interno di due splendide pubblicazioni che sono "I Misteri di Eleusi" e "Percezioni di Realtà", quest'ultimo maggiormente spirituale e religioso. L'intento dello studioso era quello di scoprire la composizione chimica del 'ciceone', in realtà Hofmann ci regala uno spaccato filosofico inedito della vicenda misterica. In primavera ad Atene si svolgevano i Piccoli Misteri preparatori, in autunno poi, sempre in Atene, iniziavano le celebrazioni dei veri Grandi Misteri. In apertura quattro giorni di festività e riti. Il quinto giorno un grosso corteo si dirigeva a piedi verso Eleusi compiendo le 14 miglia di distanza; durante la processione, rituali, sacrifici e cerimonie di purificazione. Durante la notte gli iniziati sarebbero entrati nel tempio, nel Telesterion, e qui sarebbero avvenute le visioni illuminanti. I sacerdoti somministravano una bevanda sacra, il 'ciceone', questa veniva preparata con orzo e menta, casualmente o volontariamente, era presente nella bevanda una sostanza che oggi chiameremo psichedelica o allucinogena. Le visioni illuminanti sono testimoniate anche da importanti personalità dell'antica Grecia e di Roma, tra questi Pindaro, Elio Aristide e lodi si riscontrano anche nel poema epico dell'Inno Omerico. Un giorno ero ad un convegno sulla musica elettronica e decisi di far ascoltare alcune composizioni scritte nel 2001, queste trovano finalmente spazio nel brano "Night & Day", presente nel disco. Ad alcuni fedelissimi avevo fatto leggere il Mito di Demetra così come la mitologia classica lo riporta. Ora ritengo che questa musica non necessiti più della narrazione, a testimoniare l'intento rimane la sola esecuzione strumentale. Tuttavia vorrei rispolverare in questa presentazione uno dei Miti più belli e significativi tra quelli antichi. Al dio Hades (Plutone), fratello di Zeus (Giove), era stato assegnato il domino degli inferi; stanco di rimanere nelle tenebre a vigilare il regno dei morti, il dio dell'inferno salì in superficie completamente invisibile grazie al suo elmo fatato per procacciarsi moglie. Qui poté rapire senza grosse difficoltà la bellissima Persefone (Proserpina), figlia di Demetra (Cerere), dea delle messi e dell'agricoltura, e di Zeus. La madre cercò disperatamente la figlia senza trovarla e il dolore per la perdita divenne ancora più viscerale quando scoprì dove realmente si trovasse e che Zeus era stato addirittura compiacente nei riguardi di Hades. Nel suo vagabondare terreno Demetra, tramutatasi in una vecchia mendicante, era stata ospitata ad Eleusi da Celeo e Metaniera; al figlio della coppia (Trittolemo), la dea confidò i segreti della natura e della semina. La natura si unì nel frattempo al dolore della madre, gli alberi seccarono, i prati ingiallirono e le fonti si prosciugarono; gli uomini erano destinati all'estinzione poiché la morte della natura minacciava seriamente la vita e indirettamente gli dei dell'Olimpo, preoccupati per la possibile perdita dell'adorazione umana. Hades fu quindi costretto da Zeus a restituire Persefone, divenuta nel frattempo sua moglie, alla madre; la condizione fu quella che per un terzo dell'anno Persefone tornasse nell'oltretomba al cospetto del suo sposo, per i restanti due terzi dell'anno la giovane poteva starsene in superficie con la madre. Durante il periodo dell'anno che coincide con la discesa di Persefone negli inferi, sulla terra compare l'inverno e tutte le piante muoiono, al ritorno della stessa nell'Olimpo corrisponde invece la primavera e la nuova fioritura con i frutti elargiti agli uomini dalle piante tornate a nuova vita. Eleusi divenne la sede del culto di Demetra, un collegio di sacerdoti celebravano le feste istituite da Trittolemo in onore della dea, il culmine di questi festeggiamenti erano i "Misteri Eleusini". Un culto segreto inizialmente istituito come semplice festa dedicata alla semina e al raccolto; dall'idea dell'interramento e della resurrezione del seme si arrivò alle mistiche divagazioni sull'immortalità dell'anima e ai riti misterici che nessun fedele iniziato poté mai rivelare, pena la morte. Hofmann sostenne in vari casi che le sostanze come il ciceone, i funghi sacri e quelli magici del Messico, la stessa "dietilamide dell'acido lisergico", possono trasmettere un senso di appartenenza cosmica. Questo senso di fusione con il tutto dovrebbe essere proprio dell'animo umano, in realtà la visione dualistica della vita, soprattutto nell'oggi, impone una netta distinzione tra il "Noi", inteso come individualità, e il resto (quello che ci circonda). Il male cammina sulla terra invisibile perché dotato di elmi magici ed è ancora Hofmann a metterci in guardia: "Dopo l'espulsione dalla sicurezza del Paradiso, l'uomo è ora privato della protezione divina e responsabile di se stesso, dotato di grandi facoltà percettive, viene autorizzato a disporre della Terra e dei suoi tesori. Ma anziché trasformare questa nuova dimora in Giardino dell'Eden dove può riacquistare la sicurezza perduta, l'uomo devasta il pianeta abusando delle capacità mentali a sua disposizione, è ora prossimo a renderlo del tutto inabitabile." (E.B.) All compositions © Atlas Eclipticalis SWZ Copyright & M.P. - Marketed by Novalia Records (AECD003)

Details

Artist: Enrico Bassi
Title: Mystery Experience Electronically
Genre: Electronic
Release Date: 3/06/2008
Label: CD Baby
Media Format: CD
UPC: 8028324001307
This product is a special order

Credits